1. Home
  2. >>
  3. Archivio Mostre
  4. >>
  5. Ugo Tamburini Immagini fra otto...

Ugo Tamburini Immagini fra otto e novecento di un fotografo imolese


Ugo Tamburini Immagini fra otto e novecento di un fotografo imolese

Riprendendo vita, luoghi e vicende del nostro passato visti, oltre cento anni fa, attraverso l’obiettivo di Ugo Tamburini (1850-1914).

6 giugno – 13 luglio 2014

I percorsi espositivi, presso la libreria francescana della Bim e presso il Centro Polivalente Gianni Isola, sono frutto di una ricerca condotta dalla Biblioteca comunale sui propri fondi fotografici, affiancata da una accurata scelta di attrezzature fotografiche d’epoca e altri materiali selezionati dalla Fondazione Cassa di Risparmio.
La ricerca, che può essere considerata una traccia di percorso aperta a future integrazioni, per la prima volta approfondisce in un quadro d’insieme la produzione del fotografo, che ha contribuito in modo rilevante alla creazione della memoria visiva della città tra Ottocento e Novecento.
Pur non essendosi conservato un archivio organico di documenti, di fotografie e lastre, la sua attività infatti è stata ricostruita grazie a ricerche svolte nei numerosi archivi pubblici e privati che di lui conservano notizie e sui giornali locali dell’epoca. Tamburini stesso raccolse in una cartella di documenti personali, in seguito donata alla Biblioteca, lettere, documenti e scritti che aiutano a ripercorrere le fasi salienti della sua vita pubblica e professionale.
In mostra è stata esposta una selezione di sue fotografie, conservate nei fondi iconografici della Biblioteca comunale, nel fondo Gian Franco Fontana, di proprietà della Fondazione, e alcune collezioni private, oltre ad alcuni album con immagini di Imola raccolte dallo stesso Tamburini, donati dopo la morte del fotografo dalla famiglia alla Biblioteca.
Tra i materiali da ammirare vi è anche un affascinante album di famiglia oggi depositato presso la Biblioteca Panizzi di Reggio Emilia, mentre altri contributi sono forniti dall’Associazione per Imola storico artistica, che conserva alcune lastre, e dall’Istituto di Istruzione superiore Francesco Alberghetti, nel cui archivio sono presenti lastre e stampe fotografiche realizzate da Tamburini